Questa sezione è interamente in lingua italiana, in quanto si tratta del regolamento interno di un'associazione regolarmente registrata in questo stato. Nonostante non precludiamo di principio la domanda di iscrizione a nessuno, crediamo che la conoscenza della lingua, seppur ad un minimo livello, sia necessaria.

This section is entirely in Italian, because it is the rules of an association duly registered in this state. Although we do not exclude the request for registration to anyone, we believe that knowledge of the italian language, albeit at a low level, is necessary.


REGOLAMENTO INTERNO Ass. Cult. Tergeste Historica
Scarica il nostro regolamento in versione .pdf per una comoda lettura da casa!
Regolamento TH.pdf
Documento Adobe Acrobat 233.5 KB

REGOLAMENTO INTERNO

PREMESSA :

1. L'obbiettivo di Tergeste Historica si prefissa di rievocare nel miglior modo possibile i contesti storici citati nello statuto. Per raggiungere tale scopo viene redatto questo regolamento che traccia le norme generali di comportamento a cui gli associati devono sottostare dal momento dell'iscrizione.

2. Trattandosi di un gruppo che tratta la living history, è auspicabile che ogni socio abbia un'infarinatura in merito agli argomenti trattati.

3. Per quanto riguarda le relazioni rivolte all'esterno dell'associazione, durante le manifestazioni, il direttivo avrà premura di nominare un portavoce ufficiale a gestione di queste.

4. Pur trattandosi di una passione, la disciplina dovrebbe essere mantenuta ad un buon livello, a rispetto della veste, del contesto e del nome dell'associazione.

5. L'iscrizione all'associazione è subordinata da un congruo periodo di prova stabilito dal consiglio direttivo che dovrà comprendere almeno un'uscita ad una manifestazione rievocativa pubblica o privata.

6. E' obbligatorio presentare un'autocertificazione di stato salute al momento della presentazione della domanda di iscrizione. L'associazione si riserva comunque di richiedere un certificato medico laddove il direttivo ne ravveda la necessità.

VESTIARIO, REPLICHE ED EQUIPAGGIAMENTI :

7. La correttezza dell'uniforme è basilare e personale, tutti si devono impegnare a farlo al meglio delle proprie possibilità, ed ogni membro del gruppo potrà aiutare i compagni con suggerimenti e consigli.

8. E' il consiglio direttivo a dare le linee guida per l'acquisto del proprio corredo. Sarà sempre cura del direttivo comunicare la tipologia delle uniformi, del vestiario e degli equipaggiamenti da utilizzare di volta in volta ad ogni manifestazione.

9. Per quanto riguarda l'aspetto militare, ogni membro dovrà essere in possesso di almeno una uniforme completa, anche nell'equipaggiamento da utilizzare sul campo, di almeno uno dei reparti trattati di base dall'associazione. Per quanto riguarda l'aspetto civile sarà necessario disporre di abbigliamento filologicamente adeguato.

10. L'associazione si renderà disponibile a prestare gli eventuali elementi necessari alla partecipazione ad ogni neo-iscritto, compatibilmente con le proprie disponibilità. In questo caso la persona interessata dovrà sottoscrivere una dichiarazione di impegno alla restituzione del materiale come ricevuto, pena il rimborso del danno.

11. Nelle uscite si possono utilizzare repliche inerti, softair scariche, simulacri oppure armi con disattivazione italiana documentata. Resta sottointeso che tutto ciò che è vietato dal T.U.L.P.S. è vietato anche dal regolamento dell' associazione.

12. Il trasporto alla manifestazione dei simulacri d'arma, e simili, dovrà avvenire in modo non esposto alla vista.

13. In rievocazione è vietata l'esposizione in pubblico di orecchini piercing e tatuaggi, tagli e colore di capelli non coerenti, occhiali ed orologi non filologici. Per quanto riguarda l'uso di altra attrezzatura è soggetto anche e sopprattutto al buonsenso e, pur non essendone proibito l'utilizzo, è auspicabile che non ne venga fatto uso in presenza di pubblico e fotografi, e fatto solo in caso di reale necessità.

NORME COMPORTAMENTALI :

14. Durante le manifestazioni pubbliche e gli eventi privati a tutti i soci partecipanti si richiede proprietà e serietà di comportamento nelle varie attività, dignità e rispetto per l'uniforme indossata, prudenza nel maneggio dei simulacri d'armi, rispetto delle direttive ed indicazioni fornite dai responsabili dell'associazione e dell'organizzazione della manifestazione.

15. I soci presenti alle manifestazioni sono invitati a prestare la loro collaborazione, nei limiti delle proprie capacità e possibilità, per la preparazione e l'organizzazione dello stand, dell'eventuale postazione militare e, in senso più generale, per la migliore riuscita della partecipazione stessa.

16. Quando i membri dell'associazione sono impegnati in attività previste dal programma quali servizi di guardia, picchetti, addestramenti e simili, essi sono tenuti particolarmente al rispetto dei gradi e delle gerarchie militari e ad evitare nel modo più assoluto atteggiamenti, movimenti, ed azioni non conformi alla vita del soldato del contesto storico trattato.

17. Nei momenti in cui il socio sarà impegnato invece in attività in uniforme di presidio dello stand o postazione e dell'attrezzatura, in rapporti con il pubblico e simili, esso dovrà adottare un comportamento consono rammentando di indossare un'uniforme, dovrà prestare osservanza ai gradi ed alle gerarchie militari, dovrà mantenersi sempre e comunque raggiungibile comunicando i propri spostamenti in modo da aiutare la convocazione degli uomini in caso di necessità.

18. Il saluto tedesco è vietato, è ammesso il saluto militare.

19. Per quanto riguarda il comportamento da tenere su internet e social network, è caldamente consigliata l'adozione di un profilo che non leda l'immagine dell'associazione.

ALTRE REGOLE :

20. I rimborsi per le spese di partecipazione alle manifestazioni saranno valutati di volta in volta; nel caso in cui l'organizzazione dell'evento preveda un rimborso, lo stesso verrà utilizzato in primis per coprire le spese sostenute in quella occasione.

21. Per tutto quello che non concerne questo regolamento è valido il comportamento del buon padre di famiglia.